21 febbraio 2018

Last Rites - Nemesis (Planet Underground)


Terzo sigillo per i liguri Last Rites che con esso festeggiano i 20 anni di carriera. Infatti questo complesso savonese è attivo dal lontano 1997 tra compilation e tante date live la band matura nel tempo un proprio sound ispirandosi a band thrash di stampo americano. Arriviamo così nel 2002 con la pubblicazione del primo album “Mind Prision” che fu accolto molto positivamente dalla critica e dagli amanti del genere Thrash/death metal. Negli anni seguenti la band pubblica degli EP e vari singoli, nel frattempo avvengono alcuni cambi nella Line up senza snaturare il loro sound ben rodato che rimane aggressivo al punto giusto. Nel 2016 pubblicano il loro secondo album “Unholy Puppets”, anch'esso riscuote un ottimo successo tra gli appassionati con conseguente tour promozionale. Arriviamo così nel 2017 dove i nostri fanno uscire “Nemesis”, il terzo sigillo discografico pubblicato il 10 Agosto dalla giovane etichetta “MASD records”, una logica e naturale evoluzione di una band che, nonostante i vari cambi nella  line-up non ha mai snaturato il proprio sound se non evolvendolo di album in album; la band si presenta con Dave alla voce/chitarra, Bomber alla seconda chitarra, Laccio alla batteria e infine Fens al basso.

Nemesis” è un viaggio tra l'angoscia, l'oppressione dell'uomo nel proprio universo dove il proprio credo gioca un ruolo primario e fondamentale. Un viaggio spirituale tra il bene e il male, luce contro il buio. Infatti brani come “Architecture of Self-Destruction”, 26.04.86" (  riferito alla strage di Chernobyl), dove la furia devastatrice crea un muro sonoro veramente devastante, grandissimi riff e drumming martellante, oppure “Ancient Spirit” sono l'esempio di tale scontro spirituale tramutato in musica; brani feroci e granitici, un connubio di angoscia e violenza inaudita, dove catapulta l'ascoltatore in un turbine di riff che ricordano fortemente un thrash metal vecchia scuola (Slayer, Kreator).
Menzione d'onore anche per "Realm of Illusions", un brano che ricorda il tutto per tutto i Testament con il suo ottimo guitar-working curato in ogni dettaglio coadiuvato ad un ottimo Songwriting. 

Questo Terzo Full-Lenght suona come una nemesi divina di una band ormai veterana ma piena di energia e personalità, uno dei migliori episodi del 2017 per quanto riguarda le uscite metal di stampo italiano. Ricordiamo inoltre che "Nemesis" è stato registrato e mixato dalla Blackwave Studio di Genova da Fabio Palombi (Nerve, Ritual of Rebirth).  Ci vediamo in tour

Rate: 8,5/10


Tracklist:
Paradox Of Predestination
Architecture Of Self Destruction
260486
Ancient Spirit
Fallen Brother
Human Extinction
Realm Of Illusion
Soul's Havrest 

Line Up:
Dave - voce/Chitarra
Bomber - Chitarra 
Laccio - Batteria
Fens - Basso

A cura di:
Michele Puma Palamidessi

Nessun commento:

Posta un commento