15 gennaio 2018

Lilyum - Altar Of Fear ( Planet Underground)

I torinesi Lilyum tornano sul mercato con la loro settima fatica discografica, “Altar Of Fear”, pubblicato dall'etichetta “Vacula Productions”; per chi ancora non li conoscesse questo trio formato da Kosmos Reversum ( Rhythm and lead guitar), Lord j.H Psycho ( Voce e basso) e Frozen (Batteria), propongono un black metal senza tanti fronzoli, attivi dal 2002, vantano una lunga militanza nella scena underground, la band ha visto negli anni alcuni cambio di line up non snaturando assolutamente il loro oscuro sound che si rifà a livello compositivo e nel songwriting al black metal di pura matrice norvegese.
Altar of fear” è un album composto da 7 pezzi per un totale di 47 minuti, in questa settima fatica si noterà subito un ottimo lavoro e cura nei dettagli, soprattutto nel guitar-working e nelle atmosfere dove risultano cupe, invernali, misantrope e per tutto il platter aleggia una sensazione di angoscia, niente è banale. Dalla opener “Alkahest”, ruvida e diretta a brani evocativi come “Tomorrows Worth Eresing” o “To Dream Beneath Plains Of White Ash”, uno dei migliori brani del platter, dove si scorge una forte ispirazione scandinava facendo risaltare maggiormente la qualità dell'intero lavoro, la conclusiva “Siege The Solar Towers” con i suoi 10 minuti rappresenta tutto ciò che sono gli attuali lilyum, una band in continua evoluzione, un brano in cerca di soluzioni differenti rispetto al solito canonico black metal dove kosmos con maestria ne è l'ispiratore.

In conclusione; se cercate un album black metal carico di sonorità oscure, sperimentalismi e misantropia, beh questo lavoro fa per voi. “Altar of fear” suona un black metal di forte ispirazione scandinava, citando più volte artisti del calibro di Fenriz, Celtic Frost o Darkthrone. Un full-length che vi entra nella testa e difficilmente riuscirete a scordarlo, soprattutto se amate il metallo nero, ne sarete affascinati

Rate:  8,5/10

Tracklist: 
  1. Alkahest 
  2. To Dream Beneath Plains of White Ash 
  3. The Watchers' Departure 
  4. Voices from the Fire 
  5. Tomorrows Worth Erasing 
  6. Stain of Salvation 
  7. Siege the Solar Towers 
Line up: 
  • Kosmos Reversum
  • Lord J.H Psycho
  • Frozen


A cura di:
Michele Puma Palamidessi

Nessun commento:

Posta un commento