1 giugno 2017

Elarmir: intervista alla band

Ciao ragazzi, benvenuti su heavy rock 'n blog, per me è un onore. Iniziamo con la presentazione della band: intanto il significato della parola Elarmir cosa vuole dire all'ascoltatore??

Alex: Il nome "Elarmir" l'ho scelto dopo aver letto un romanzo dal titolo  “Tractatus Satanicus" che ho comprato da ragazzino e che è stato la mia prima fonte di ispirazione. Nel libro, Elarmir è il nome dell' "Angelo della Violenza" (non del caos!). Ovviamente è un personaggio di fantasia, di cui non c'è assolutamente alcun riscontro in nessun altro testo. Il carattere di quest'angelo maledetto rappresenta bene lo stile dei nostri brani nei quali si alternano momenti di violenza a momenti di quiete. 

Parlateci un po' della vostra storia artistica che è a dir poco interessante:
La nostra storia artistica è in continua evoluzione. Il mutamento quotidiano ha contribuito all’incontro con diverse realtà e contaminazioni musicali che hanno reso il progetto più personale, mantenendo comunque l’impianto stabile della band riconoscibile nelle composizioni di Alex.


Gabriella hai una voce interessante e molto versatile, so anche che non canti solo negli Elarmir e insegni addirittura, come fai a tenere così tanti progetti assieme? 

Gabriella: Ti ringrazio, proprio questa mia versatilità mi ha sempre aiutato a non chiudermi in un solo progetto o genere musicale. Oltre gli Elarmir, essendo di formazione classica, porto avanti la mia carriera di cantante d’opera oltre che come vocal coach di canto moderno e classico, infatti in questo periodo ultimo sono concentrata col debutto del mio nuovo progetto teatrale Les Femmes Du Mal. Come tutti i musicisti che fanno questo mestiere sia io che Alex siamo coinvolti in più situazioni musicali di vario genere, e questo ci aiuta ad avere un’ apertura mentale importante per noi stessi ai fini delle nuove composizioni musicali per il nuovo disco.


Mi complimento con voi per l'ottima cover di David Bowie “Blackstar”, più che una cover è un vero e proprio tributo.
Ti ringraziamo! Blackstar è stata un idea di Gabriella già da tempo. L’idea era di crearne una nostra versione personale restando fedeli alla struttura originale di Bowie che ci entusiasma sempre. Vuole essere un vero e proprio tributo ad un artista innovativo che ha cambiato il modo di vedere la musica ed è per noi un grande onore misurarsi con un personaggio di tale calibro. Da poco sono terminate le riprese del videoclip che uscirà a breve.

A che punto è il nuovo album? Cosa potete anticiparci?
Stiamo lavorando da diversi mesi alla pre produzione del nuovo disco. Come già anticipato in vari comunicati saranno presenti varie super guest, di più non possiamo anticiparvi.

Un saluto ai nostri lettori, per me è stato un grande piacere intervistarvi, spero di vedervi live il prima possibile.
E’ stato un vero piacere anche per noi, non mancherà occasione per quanto riguarda i live.
Un saluto a tutti i lettori e grazie per lo spazio dedicatoci.





Nessun commento:

Posta un commento