10 marzo 2016

(Planet Underground) Metatrone - Eucharismetal

Parliamo di sfide, si perchè  "Metatrone" è un progetto coraggioso  in un universo archetipo e abbastanza controverso come quello metal,  dove spesso le tematiche sono oscure, pagane o addirittura blasfemiche, per promuovere un sottogenere come il White metal ci vuole del coraggio e soprattutto tanta convinzione. 
Questi ragazzi vengono dalla bellissima Sicilia, dalla ridente città di Catania dove dal 1997 sono attivi sfornando 3 album veramente degni di nota:  "The Powerful hand", "Paradigma" e il nuovo "Eucharismetal" di cui tratteremo in questa recensione. Tramite la TRP Records questi talentuosi ragazzi producono un Power metal tendente al progressive ben amalgamato con le tematiche cattoliche di cui ne fanno il loro punto di forza (se vogliamo parlare similitudini prettamente musicali cito altre  band italiane come Labyrinth o Vision Divine).Nella line up troviamo alla batteria  Salvo "T-Metal" Grasso, al basso Dino Fiorenza, alla tastiera il simpaticissimo Fr Davide Bruno  che oltre a saper suonare abilmente il suo strumento ogni tanto si esibisce alla voce con il suo più che decente growl, se poi mettiamo che è pure un frate la cosa può addirittura sorprendere;  alle chitarre troviamo Stefano Calvagno e alla voce il talentuoso Jo Lombardo. 

Di solito se parliamo di stereotipi in un album prettamente White metal, dove la fede cristiana è la colonna portante ed un genere da molti considerato "leggero" come il Power Metal, ci si può aspettare un lavoro abbastanza banale sia nelle tematiche che sotto l'aspetto puramente tecnico. Invece questo "Eucharismetal" sorprende l'ascoltatore in tutti i sensi, con un ottimo Prog-Power metal per nulla scontato, si fa notare l'ecclettico  tastierista FR. Davide Bruno  con il suo portentoso growl  e con i suoi tocchi virtuosi alla tastiera, così come il bravissimo Jo Lombardo che lo ritengo uno dei migliori cantanti del sud Italia che non sfigurerebbe vicino a cantanti ben più affermati della nostra scena. 
L'album è formato da 14 brani di cui alcune cantante  interamente in  italiano ed altre in lingua inglese, ottima scelta e non per niente erronea come qualcuno potrebbe immaginare vedendo le tematiche trattate. Brani come "Latest  News from Light" o "In Spirit truth"   i Metatrone dimostrano tutta la loro forza nelle armonizzazioni e nella bravura dei singoli componenti; possiamo citare altri episodi degni di nota, come  il brano Power-Speed "wheat and weeds" o  il buonissimo "Alef dalet mem" per non parlare dei brani cantati interamente in lingua italiana, cito la godibilissima "Una Parte di me" o  "Salva l'anima".  
La  tracklist  scorre piacevolmente in questi 65 minuti   e non annoia quasi mai l'ascoltatore arrivando  alla conclusione  dell'album dove personalmente mi ha lasciato molte sensazioni positive.

"Eucharismetal" è la conferma che questi ragazzi, dopo soli 3 album e oltre 19 anni  di duro lavoro facendo un  genere come il White metal se ben fatto può piacere anche a chi magari non crede nelle tematiche e può addirittura sorprendere. Se qualcuno  aprisse di più la propria mentalità  e lasciasse da parte le proprie convinzioni etiche- religiose  si accorgerebbe della bravura  di questi musicisti, una band che sta crescendo notevolmente di album in album, facendo del loro sound un vero e proprio marchio di fabbrica, Promosso in tutti i sensi.

TRACKLIST:
01. Alef Dalet Mem
02. Molokai
03. Beware The Sailor
04. Wheat And Weeds
05. Latest News From Light
06. In Spirit And Truth
07. Mozart's Nightmare
08. Keep Running
09. Salva l'Anima
10. Una Parte Di me
11. Regina Coeli
12. Alef Dalet Mem (Italian Version - Bonus Track)
13. Lascia Che Sia (Bonus Track)


Tracklist:

Membri:
Jo Lombardo - Lead vocals; 
Stefano "Ghigas" Calvagno - Guitars/vocals;
fr. Davide Bruno - Keyboards/growls
Dino Fiorenza - Bass
Salvo "T-Metal" Grasso - Drums

Voto: 8

 

Nessun commento:

Posta un commento