24 gennaio 2016

Norhod - Voices From The Ocean


Evoluzione, quella parola che spesso si accosta in ogni percorso sia  naturale, se parliamo di processi vitali di un individuo ma anche di un qualsiasi altro fenomeno naturale, sia l'evoluzione di un processo più onirico come quello dell'arte, parlando di quest'ultima e quindi della musica non posso che sorprendermi piacevolmente nel sentire il nuovo  full lenght dei lucchesi Norhod. "Voices from the ocean" è una perla immersa in un oceano infinitesimale come quello delle band  che fanno un genere come  il symphonic metal dove la scena underground pullula di queste realtà che difficilmente riescono a distinguersi dal resto. Questa band a differenza delle altre sembra brillare per  idee ma soprattutto per la  produzione che fa fare un notevole passo avanti rispetto all'album precedente “The Blazing Lily” che mi aveva coinvolto ma non convinto al 100%; quest'ultimo invece mi rende veramente felice poichè si nota una vera evoluzione sia musicale che nella produzione,  Parliamo di brani come "Bleeding Path", " endless ocean" oppure della imponente "son of the moon" (la mia preferita)  e della bellissima "July rain" che vede come ospite il talentuoso cantante dei Wind Rose come ospite speciale. 
L'album non cede il passo mai una volta , dotato di sonorità oscure ma delle volte anche epicheggianti creando un atmosfera molto intensa che non fa calare mai l'attenzione all'ascoltatore. Alla voce la  brava "Clara Ceccarelli" che in questo album mi convince veramente appieno con le sue notevoli e dolci note liriche  assieme al suo collega Giacomo "Jev" Casa   che si conferma un abile e talentuoso growler, entrambi creano un duo niente male che sta crescendo in tutti i sensi, unico neo è la lunghezza troppo breve dell'album ma il tutto colmato dalla qualità eccelsa del prodotto. Per  il resto è una band  veramente affiatata ma soprattutto ispirata, cosa che è molto difficile se cerchiamo nell'enorme calderone di gruppi che fanno più o meno lo stesso genere sfornando lavori fotocopia; la verità è  che con questo "Voice from the ocean"  hanno fatto un notevole passo in avanti  su  quasi tutti i fronti possibili, con le loro orchestrazioni che stanno diventando un  vero marchio di fabbrica grazie all'abilissimo Michele Tolomei.
Chissà se fra un pò di anni li troveremo in qualche festival europeo o di spalla a qualche band degna di nome, questi ragazzi hanno tutte le carte in regola per farlo, bravissimi e complimenti alla WormHole Death per aver creduto al progetto e per averli promossi, queste sono realtà di cui l'italia ha veramente bisogno e di cui si deve andar fieri.



Tracklist:

Storm 
Endless Ocean 
The Abyss of knowledge
July rain  ( feat. Francesco Cavalieri - Wind Rose)
Bleeding path 
Son of the moon (A moon tale-part VI) 
Farthest dream 
Last Chant
Formazione:

Clara Ceccarelli - Vocals
Giacomo "Jev" Casa - Growl
Giacomo Vannucci - Guitars
Andrea "Bistru" Stefani - Guitars
Michele Tolomei - Keyboards
Matteo Giusti - Bass
Francesco Aytano - Drums

Voto: 7


 

A Cura di:
Michele Puma

Nessun commento:

Posta un commento